• Claudio Longo

Dirsi la verità e realizzare ciò che sei.

Aggiornato il: 6 ago 2019

Non è uno sfogo. Non uno dei tanti, non uno degli attimi personali dove nascono crisi esistenziali, rimorsi sul passato, oppure obiezioni sul giusto e sullo sbagliato.

Voglio solo spendere pochi concetti su una parola che meriterebbe uno spazio maggiore nella nostra giornata. Uno spazio che dovrà profumare di priorità per sentirlo più vero, profondo ed emozionante.



Talvolta...

nella vita alcune particolari sensazioni presto o tardi che sia ci arrivano davanti, ed esse, coscienti del loro potere cominciano a bussare alla porta della nostra anima vogliose di farsi spazio, guadagnare campo e portare limpidità all’interno delle prospettive che seguiranno le tue decisioni future.

Si tratta di quelle stesse sensazioni che se prese nella giornata positiva talvolta riescono ad inculcarsi nei tuoi pensieri per un tempo più ampio rispetto al normale, ed è proprio quello il momento che in te traspare quella voglia di curiosità, di strana energia non compresa, con l’ingenuo desiderio di comunicarlo a qualcuno per dargli ancora più voce.

A cosa stavi pensando?

Magari volevi dipingere un quadro nella tua stanza mischiando nella tua distorta arte strane forme e colori.

Forse stavi immaginando di mollare tutto e correre lungo una cristallina spiaggia con il tuo corpo leggero che segue il riflesso del sole.

Dove stavi andando con la mente in quel lasso paradisiaco?

Volevi per caso evadere? Uscire da quella casa? Fuggire dal tempo di te stesso? Dal pensiero della condanna quotidiana che tortura, ma infondo nella sua crudele sentenza “piace”. Si proprio cosi, piace! Piace per il piacere di dar campo maggiore ai tuoi spiriti che ti vincono con facilità estrema, di un finto orgasmo che gode di una sconfitta che brucerà lentamente senza farsi sentire. Ma quando si farà sentire sarà già tardi, troppo tardi.



“ Ma non voglio che sia la rabbia adesso a predominare nei tuoi riorganizzati pensieri. Tutt’altro, la calma dovrà essere padrona di te e diventare come leva per farti pensare e agire con delle azioni premeditate.”



Successivamente...

nel lasso di quei pochi minuti dove ti sentivi fruttuoso di potenziali sogni, qualcosa accade sempre. Magari nella migliore delle ipotesi suonano al campanello, oppure nella condizione negativa ti ricordi di dover andare a pagare la bolletta, o ancora, la tua mente vogliosa di un gioco più semplice o meglio di una partita più facile, si rinchiuderà nel pensiero più comodo per farti distrarre e lasciare a piedi quel viaggio che stava conducendo il magnifico “ trasporto mentale ” verso la luce.

Che cosa è successo? A cosa abbiano detto di no?

Essenzialmente nel flusso di quella luce che chiedeva spazio maggiore per nascere c’era la presenza del tuo corpo che per qualche istante stava volando verso la follia.

Non spaventarti per questo se ti dico che la follia domina nella nostra vita soltanto per pochi attimi che ti dimostrano chi sei davvero al cospetto della persona che indossi.

E allora forse è questo il momento di fermarsi un attimo e accogliere il seguito di quella fase che dovrà essere solo accolta e prolungata ogni qual volta ce ne sarà l’occasione.

Quell’attimo di follia in cui ti sentito preso dal battito, vivo nel fuoco e danzante nella tua era selvaggia, d’ora in avanti dovrà essere solamente vissuto con più profondità.

Ricordati solo di rispettare questa fase qui:


Prolungare quella fase che non dovrà essere interrotta dal tuo pregiudizio o dalla simulazione di un’altra inutile azione, bensì, essa dovrà essere ampliata da quel vero flusso che trasporterà in te soltanto “ verità.”



La tua vera priorità abita nella follia.

La tua unica intenzione dovrà dirigersi verso la verità.


Per noi “ verità” dovrà essere apertura del cuore ad uno spazio nuovo che collegherà il riflesso ad un puro bagliore.Dovremo trovare la fame per affermare il pensiero, dargli lustro e valore per quel che davvero merita.


Il momento in cui sogni e il momento in cui pulsa senza paura l’ardore. L’attimo in cui “ te stesso ” con una voce profonda ti implora di ascoltarlo per condurti sulla via della beatitudine.


Quante volte...

non ho domandato a me stesso spiegazioni sulla parola “ verità. “


Nelle notti vive di un pensiero accadeva questo: “ Claudio dimmi la verità per piacere! “


Che cosa vuoi essere davvero?

Quali sono i tuoi scopi reali?

Sii sincero… please.


Quante volte...

ho provato non a cercare, ignorare, voltarmi dall’altra parte, scegliendo l’angoscia della resa al posto della lotta.

In quante circostanze mi sono sentito per inutili motivi cosi distante da lei se pur mi sembrava quasi di aver sentito la sua mano calda e liscia.


Mettersi in gioco nella vita aiuta a sentire il contatto, vivere il brivido per dare spazio alla voce che non dovrà essere messa “mai” più a tacere.

Se la prossima vorrai dipingere quel quadro … fallo

Se la prossima volta vorrai scrivere una poesia … fallo

Se la prossima volta vorrai piangere … fallo e basta


Lascia spazio alla tua persona di dare voce e comunicazione.

Svela i tuoi segreti e concedili ai giorni affamati che chiedono ancora “ verità.”

Verità per volersi bene, per capire il nome che possiedi, per indirizzare il tuo corpo verso la via più lontana del tramonto, che ti concederà una fonte di calore cosi forte da farti stare bene per tutta l’esistenza, quando finalmente lei si sarà sentita ascoltata da proprio da te che possiedi il potere il decidere.

Verità per dipingere di decisione la parete che ti appartiene, renderla invincibile e unica come infondo tu sei.








Claudio Longo












" In viaggio da cinque anni lungo le vie del mondo con la voglia di migliorare e scoprire tutto ciò che non so. "

  • Ascolta il travel Podcast
  • Mi trovi su LinkedIn
  • Il mio romanzo su Amazon
  • Seguimi su Instagram
Claudio - Travel Writer

Ciao viaggiatore, sono Claudio.

 

Un giorno di 6 anni ho deciso di cominciare a viaggiare vivendo finalmente in condizione dei miei sogni.

Da allora ho vissuto a Londra, Malaga, New York, Auckland, Bergen, Perth e ho avuto il privilegio di visitare più di 30 paesi nel mondo.

Viaggiando ho scoperto la passione per la scrittura e in questo tempo mi sono auto prodotto 2 romanzi ispirati alla mia vita, ho un Podcast motivazionale su Spotify, scrivo poesie e gestisco questo blog che mi offre la chance di condividere la mia vita con te.

ASCOLTA IL PODCAST SU SPOTIFY

VIAGGIARE MOTIVATI

© 2023 by Going Places. Proudly created with Wix.com