• Claudio Longo

Ecco perché ho cominciato a scrivere e viaggiare.

Pretendere il cambiamento deve essere un impegno che tutti noi dobbiamo avere. Adesso è arrivato il momento di comprenderlo e cercare di capire quali possono essere i punti chiave per conoscersi.




Per tante volte nella mia vita ho girato a vuoto non sapendo in quale direzione stessi andando. Infiniti dubbi che attanagliavano la mia mente, proprio mentre il tempo passava senza avvertirmi ed io non rendendomi conto lasciavo che perdesse di intensità.


Ma non era giusto! Non dovevo sentirmi sempre cosi inferiore. La pecora nera di turno, l’ultimo della fila che pensava di essere troppo lento e che per me fosse troppo tardi.

Tutti stupidi cliché che mi sono trasportato per lunghi anni non producendo mai nulla, sino a quando non sono riuscito a portare questo senso di sconfitta fuori dalle mura della mia mente e l’ho confrontato col mondo che viveva, che preso dalla sua frenesia voleva solo dirmi :A nessuno importa di ciò che sei e di quanto ti senti inferiore. Svegliati e mettiti in gioco. Oggi. ”



Comunica….

E te lo dico ancora. Comunica, comunica e ancora comunica. Non con gli altri, ma con te stesso. Si, perché le incertezze principali vanno prima di tutto combattute dentro di noi. Come? Io semplicemente quando voglio fare chiarezza con me, comincio a camminare parlandomi. In questo modo, facendo rimbombare le parole più forte nel mio spirito le convinzioni cominciano a prendere più forma e cosi acquisisco maggiormente consapevolezza di come mi sento e di cosa voglio.


Cosa mi dico? Semplicemente riflessioni che raccolgono l’essenziale. Tutto ciò che in quel momento può recarmi un beneficio, che sia effimero o no non importa, purché abbia un effetto e smuova dalla noia le energie che vogliono sentirsi frizzanti.



" In primis cerco di essere il migliore amico di me stesso, prima di approcciarmi agli altri. "



Poniti la domanda giusta.

Non serve avere mille quesiti come succedeva a me. Perdersi in voli assurdi sollevando dubbi su dubbi che non trovano sbocco. Tutti noi, anime alla ricerca di qualcosa, abbiamo bisogno di una semplice domanda che automaticamente aprirà la porta a tutto il resto.

“ Di cosa hai bisogno oggi? “ Una domanda che a ripetizione dovrà ripetersi ogni mattina. Ogni benedetto giorno e in ogni momento in cui ne sentirai la necessita. Questo nel tempo riuscirà definitivamente a smarcare le tue mancanze, avvicinandoti inevitabilmente alla tua passione.



Appena inquadrata la tua passione…

avrai acceso la lampadina in te. Sarà quello il momento dove la lucina che magari senti lontanissima dovrà essere accudita, pensando, che quel lumicino vorrà ricevere il tuo calore ogni giorno.

Dipingi un quadro, comincia a correre, impara lo spagnolo, pubblica un libro di ricette, progetta un razzo per lo spazio. Non mi frega nulla di cosa tu faccia, purché tu lo faccia! Purché quello che tu produca generi sorriso ora e per sempre. È questo il principio di una passione!






Per anni...

sono andato nei luoghi senza una direzione precisa, urtando continuamente il capo verso un muro più duro di me. Verso uno sguardo cieco che non aveva visto che al lato di quel muro c’era una piccola porta che voleva solo che io entrassi.


Poi un giorno ho deciso aprire i miei occhi e ruotare quella maniglia e quello che ho trovato è stata la consapevolezza. Da allora le fonti delle mie emozioni principali sono arrivate dai viaggi e la voglia di condivisione mi ha portato prima a creare un piccolo diario, poi un quaderno di poesie e ancora due romanzi che ho inevitabilmente ispirato alla mia vita da viandante sulla ricerca concreta della mia felicità.


“ Ma niente è venuto per caso e come dico spesso la vita è uno scopri facendo. “



Una volta ho scritto da qualche parte che realizzare un libro per me era un’esigenza. Un bisogno che è arrivato nel tempo rispondendo a quella domandina magica che per me si è trasformata in energia che adesso voglio utilizzare al meglio delle mie possibilità.


Di cosa ho bisogno io? :“ Io avevo bisogno solo di viaggiare e conoscermi. “


Adesso domandati anche tu questo e poi chiudi gli occhi per un momento e sogna. Sogna e quando hai cominciato non smettere mai più…






Ciao ragazzi, mi chiamo Claudio e a seguito di una vita spenta e priva di emozioni ho cominciato a viaggiare per conoscere me stesso. In 5 anni ho avuto il privilegio di visitare 4 continenti, di vivere in tanti luoghi nel mondo e di auto produrmi 2 romanzi che sono ispirati alla mia vita da viandante che cerca la sua isola di pace...


In questi ultimi tempi ho prodotto:


" Il cammino e la sua isola " Vol.1 (Osservare il lato profondo della libertà) Scoprilo qui


" Il cammino e la sua isola " Vol.2 ( Il destino di una promessa) Scoprilo qui

  • Ascolta il travel Podcast
  • Mi trovi su LinkedIn
  • Il mio romanzo su Amazon
  • Seguimi su Instagram
Claudio - Travel Writer

Ciao viaggiatore, sono Claudio.

 

Un giorno di 6 anni ho deciso di cominciare a viaggiare vivendo finalmente in condizione dei miei sogni.

Da allora ho vissuto a Londra, Malaga, New York, Auckland, Bergen, Perth e ho avuto il privilegio di visitare più di 30 paesi nel mondo.

Viaggiando ho scoperto la passione per la scrittura e in questo tempo mi sono auto prodotto 2 romanzi ispirati alla mia vita, ho un Podcast motivazionale su Spotify, scrivo poesie e gestisco questo blog che mi offre la chance di condividere la mia vita con te.

ASCOLTA IL PODCAST SU SPOTIFY

VIAGGIARE MOTIVATI

© 2023 by Going Places. Proudly created with Wix.com